A vit (la vita)

Ormai pochi capill e ‘a barba se fa bianca!
Prima currev assai, mo, a stient, quatt passi!
‘O tiemp passa e corre, e scorre comm a ll’acqua!
Quand’ero criatur, vulev scuprí ‘o munn;
e poi, cchiù grussiciell, mille e mille pruggetti:
na casa, na famiglia, ll’amici a me cchiú cari!
Ma…’a vita tanta vote, te fotte e nun te pava!
Tutti chilli pruggetti ‘e tengo ancor n’capa!
So sogni, desideri, so attese, so speranze!
Forse, sbagliai qualcosa: vulev esser padre…
e nun so cchiù manco figlio!
Ma poi, me guardo attuorn e tengo tante cose!
Sul ca nun ‘e veco, o forse nun ‘e sento!
Ormai pochi capelli e ‘a barba se fa bianca…
però si stong all’erta, vuol dire ca so vivo!
Allora, m’arripiglio e guardo cu speranza.
Perciò guardo sta vita e veco n’ata via!
Aizo ll’uocchi n’Ciel e dico: COSÌ SIA!
(Anonimo Napoletano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *