O’ Spizio

Gennà a ddo staje jenno?
Sto jenno ‘a  truvà a mammà,
me vuò fa cumpagnia nun è tantu luntano,
doje ore jammo e venimmo,
le porto ‘a biancheria pulita e nce ne turnammo.

Tummà scuseme ma a ddò stà sta mamma toja?

Gennà l’aggio purtato ‘o spizio,
‘a casa nun se puteve  suppurtà cchiù,
parlave sempe e faceve sulo guaje.

Gennà nuje simmo amice ‘a piccerillo,
nun te vulesso giudicà,
ma tu comme ommo e comme amico,
nun si maje stato na granda cosa,
e mo me dato ‘a cunferma e chello ca penzavo e’ te,
chi nu vò bene ‘a mamma nu vò bene ‘o prossimo.

Mammema è stata a casa mja,
fine ‘a c’a vuluto ‘o pateterno,
e fosse felice da tenè ancora,
pure si p’à vicchiaja nu me cunesceve cchiù.

Tu pe te gudè ‘a vita,
comme fosse nu cane l’è nchiuse
e te pulezzate a cuscienza,
bellu filje ca si stato,
siente ‘a me và sulo sulo
‘a cerca perdono ‘a mammeta,
e me te può scurdà
nun ire buono a jeri e nu si buono mo,
ma chesta cosa’e te,
l’à sempe saputo pure chella puverella.

1.702.124 euro di ristori in arrivo per le strutture socio-sanitarie e  socio-assistenziali della Granda - La Guida - La Guida

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.