Il Vigile Urbano

CHE MESTIERE……

Che tormento ogni mattino, non trovare il cartellino,  e arrivare con l’affanno, per 300 giorni all’anno.

Come primo appuntamento, fai le scuole con sgomento, tra una sosta e una fermata fai la prima litigata,

Al mercato la mattina è la solita manfrina tra spintoni sputi e fischi sistemiamo gli spuntisti

Sono in sosta da un minuto … grida il solito “ cornuto” con le quattro frecce accese fermo lì da più di un mese

Ed i cani sporcaccioni, fan cacchette da leoni e il vecchietto benpensante, le segnala prontamente

Sono in coda da tre ore … intervenga per favore !!!
Il parcometro è scassato sono proprio disperato !!!
Dove posso scaricare … dobbiamo uniti lavorare !!!

E quando credi che è passato, ecco arriva la chiamata il tuo capo allegramente, ti rifila un incidente.

E’ impegnata la Stradale, va su e giù per la Statale anche l’Arma è latitante, sempre presa nel Vergante:

La gazzella e la pantera, sono sempre una chimera quindi è solito il finale, tocca alla Municipale.

Stanco e stufo rientrando, vedi folla lì al Comando tutta gente esagitata, in giornata sanzionata.

Accusato di omissione, dopo ogni spiegazione sorvolando ogni commento, la protesta plachi a stento.

I giudizi sugli Agenti, sono sempre più presenti “stanno sempre a passeggiar, bivaccando dentro un BAR”

Si, fa parte del mestiere, ma ora fateci il piacere la pazienza è una virtù, ma non ne possiamo più.

 

 

Please follow and like us:

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.