A mia figlia

I LIMITI DI ESSERE PADRE
Ti diedi la vita, ma non posso viverla per te.
Posso insegnarti molte cose,ma non posso obbligarti ad apprenderle.
Posso dirigerti, ma non posso assumermi la responsabilità per ciò che fai.
Posso istruirti nel bene e nel male, ma non posso decidere per te.
Posso darti amore, ma non posso obbligarti ad accettarlo.
Posso insegnarti a compatire, ma non posso forzarti a farlo.
Posso parlarti di rispetto, ma non posso far sì che sia rispettosa.
Posso consigliarti sulle buone amicizie, ma non posso sceglierle per te:per questo sta attenta nello sceglierle.
Posso educarti sulla sessualità ma non posso mantenerti pura.
Posso parlarti della vita, ma non posso costruire la tua reputazione.
Posso dirti che un liquore è pericoloso, ma non posso decidere per te.
Posso metterti in guardia dalla droga, ma non posso evitare che la usi.
Posso esortarti ad avere grandi ideali, ma non posso realizzarli per te.
Cerca di lottare per essi.
Posso insegnarti la bontà, ma non posso obbligarti ad essere buona.
Posso ammonirti a riguardo del peccato, ma non posso renderti una persona morale.
Posso spiegarti come vivere, ma non posso darti la vita eterna.
Puoi essere sicura che mi sforzerò al massimo per darti il meglio di me, perché ti voglio bene,
ma ciò che farai della tua vita dipenderà da te.
Anche se ti stessi sempre accanto, le decisioni dovrai prenderle tu.
Solo chiedo a Dio che ti illumini perché abbia a prendere quelle giuste.
Ricorda che DIO è Padre
In qualsiasi momento rivolgiti a LUI, che non ti abbandonerà mai.

“ DIO TI AMA “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *